Ecco di cosa hai bisogno se quello che cerchi è nuovo APPeal

Quando è stata l’ultima volta che hai scaricato un’app? quante ne hai sul tuo smartphone?

Personalmente credo che l’ultima app scaricata sia quella di una paninoteca, perché se c’è una cosa che ho imparato in questo lockdown, è fare le ordinazioni online!
Scherzi a parte credo di averne almeno un centinaio di app scaricate sul mio smartphone, ed ogni giorno devo lottare con comunicazioni e notifiche push.

E se è vero che da un lato abbiamo applicazioni invadenti dall’altro abbiamo servizi di valore, diventati insostituibili.

E sono certo, che almeno una volta avrai sicuramente pensato di sviluppare un’app, ma ti hanno sparato cifre assurde e parlato di codici e quanto altro senza mai capire nulla, e sei indeciso su cosa possa fare davvero al caso tuo.

Ma perché si parla tanto di app e come possono diventare una risorsa per un business?

Che si passi la maggiorparte della giornata al cellulare è oramai un dato conclamato, un’applicazione rappresenta quindi un modo per essere sempre con il tuo cliente.

L’app ti consente, infatti, di interagire con la tua clientela in modo molto più “intimo”. In particolare, avere un’app ti consente di:

  1. Essere sempre visibile ai clienti
    Se consideriamo che più di 2 ore al giorno le trascorriamo al cellulare, è facile comprendere come avere un’app ti consenta di accedere ad un canale diretto con la tua clientela.  
  2. Creare un canale di marketing diretto
    Proprio grazie a questo rapporto privilegiato, riuscirai a comunicare, in modo molto più rapido, promozioni, prodotti e servizi, novità ed aggiornamenti.
  3. Fortificare il tuo brand
    Un’app mobile per la tua azienda può contribuire notevolmente alla popolarità del marchio.
  4. Coinvolgere maggiormente il tuo pubblico
    Possedere una funzione di messaggistica (o help desk) all’interno della tua app può davvero fare la differenza nel modo in cui comunichi con i clienti.
  5. Differenziarti
    Oggi sono ancora in pochi ad avere un’app. Fa il primo passo e diventerai il primo!
  6. Fidelizzare i clienti
    Avere un canale diretto, una comunicazione privilegiata sono sicuramente alla base di un processo di fidelizzazione della clientela.

Quali sono le principali tipologie di app?
Esistono diverse tipologie di applicazioni, in particolare:

  • Mobile App
  • Desktop App
  • Web App

Le mobile app sono le classiche applicazioni che troviamo nello store e scarichiamo su smartphone e tablet. Si scaricano sul dispositivo e questo consente al software di accedere all’hardware del dispositivo, in poche parole, l’app può accedere a funzionalità del dispositivo come fotocamera, GPS e tanto altro e risultare anche molto performante soprattutto sfruttando le capacità di calcolo dello smartphone.
Un esempio sono tutte le app di giochi dello store.

Le desktop app sono software installati direttamente sul pc, pertanto possono funzionare indipendentemente dalla connessione internet, e così come le mobile app hanno accesso all’hardware del PC e ne sfruttano le potenzialità per funzionalità e prestazioni.
Un esempio è il pacchetto Office della Microsoft, o qualsiasi altro programma scaricabile su PC.

Le web app infine sono software utilizzati tramite internet mediante browser web.
Una web app è ad esempio mailchimp.

Vediamo un riepilogo delle principali differenze

 Mobile AppWeb AppDesk App
Connessione a internetDipende dall’appNecessariaNon necessaria
Installazione ed aggiornamentiAutomaticiAutomaticiManuali
UtilizzoNon richiede licenza e può essere scaricata su più dispositiviNecessita solo del browserRichiede la licenza
PerformancePerformantePotrebbe essere lentaPerformante
SicurezzaPiù sicuraMeno sicuraPiù sicura

Esistono anche app ibride che hanno funzionalità comuni a quelle appena descritte, un esempio sono Facebook ed Instagram.

E in che modo sfruttare queste informazioni?

La risposta è dipende!

Se necessiti di interagire molto con i tuoi clienti, vuoi che siano in grado di svolgere diverse attività e che l’app sia performante, probabilmente una app mobile o ibrida è la soluzione migliore, e con molta probabilità anche la più costosa, se si considera di svilupparla sia in IOS che in Android perché sia fruibile praticamente da chiunque.

Se invece vuoi mantenere un canale diretto con la tua clientela senza preoccuparti delle prestazioni e delle funzionalità “meno avanzate”, ovunque ed in qualsiasi momento (purché ci sia una connessione ad Internet) allora una web app potrebbe essere la scelta giusta.

Insomma tanto dipende dall’obiettivo, dal prodotto/servizio offerto e dalla tipologia di clienti.

Lascia un commento

Articoli Correlati: